Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Appena di ritorno dall’Aia, i nuovi Ambasciatori dei Diritti Umani si preparano a diffondere un po’ di consapevolezza e conoscenza a proposito della cultura dei diritti umani, per rendere il mondo un po’ migliore di quello che e`.

Dopo un incontro ravvicinato con la storia e una straordinaria esperienza nel campo del diritto internazionale, atterrano, di ritorno dall’Olanda, gli studenti vincitori del concorso “Ambasciatori dei Diritti Umani”, rivolto complessivamente a circa 100 liceali del quinto anno, selezionati tra i piu meritevoli dai 20 diversi istituti di appartenenza, nelle citta` di Milano, Roma e Napoli.

L’iniziativa, nata nell’anno scolastico 2008/09 e gia` con successo alla sua quarta edizione, e promossa dalla LIDU (Lega Internazionale per i Diritti Umani affiliata all’International League for Human Rights di New York) – sezione di Milano, in collaborazione con la Societa` Umanitaria e con la SIOI (Societa` Italiana per l’Organizzazione Internazionale).

I ragazzi coinvolti, dopo aver partecipato a una conferenza introduttiva al concorso, si sono cimentati nella prova vera e propria, consistente nell’elaborazione critica, circostanziata e originale di un tema d’italiano (“ Riconoscere la propria identita`, affermarla ed integrarla nel nostro mondo composito e complesso. Quali le difficolta`, quali gli strumenti da utilizzare per acquisire questo imprescindibile diritto? Quale il ruolo della cultura nel definire se´ stessi in relazione con la societa`che ci circonda? ” ). I 3 migliori elaborati di ogni citta` hanno reso ai loro artefici (Milano: Sabrina Deliso, Monica Imbrici, Silvia Morini; Roma: Marica Minucci, Chiara Pensa, Chiara Famooss ,Paolini; Napoli: Chiara Amato, Roberto Bastone, Giorgia Amato, menzione speciale a Giovanni Di Rienzo) gli ambiti titolo e premi.

<< L’importanza di questo concorso ha a che fare con la dimensione culturale del grande tema dei diritti umani – dichiara Michele Lavazza, Ambasciatore dei Diritti Umani nel 2011 – il senso del titolo che, per i vincitori, ne consegue, ha a che fare con la diffusione dell’attitudine alla riflessione su questo argomento, con la divulgazione di una visione critica del nostro mondo contemporaneo e con la comunicazione di un pensiero coerente con l’aspirazione a una societa` globale piu giusta e migliore. Nell’ottica di una crescita qualitativa a tutto tondo, e necessario che i giovani assumano un ruolo attivo nella sensibilizzazione del pubblico su questo tema: questo e il significato degli Ambasciatori dei Diritti Umani. >>

E’ per questa ragione che gli Ambasciatori sono stati premiati con un viaggio all’Aia, sede della Corte Penale Internazionale, che hanno potuto visitare, e del Tribunale Penale Internazionale per la ex Yugoslavia, dove hanno addirittura assistito a un’udienza del processo Karadzic . Inoltre, da quest’anno gli Ambasciatori partecipano a un corso di formazione e aggiornamento, organizzato da SIOI e riconosciuto dal MIUR, abitualmente destinato a docenti, dal titolo “Insegnare i Diritti Umani”, che fornisce loro le basi teoriche per questo tipo di divulgazione tra i loro compagni e non solo.

©2012 ALL RIGHTS RESERVED  Francesco Cannone / LIDU Ambasciatori http://prosumerzen.net/lega-internazionale-per-i-diritti-umani/

Il re-print e´autorizzato con l´obbligo di citare l´Autore e di aggiungere da fondo articolo la  seguente  frase con hyperlink attivo : ” LIDU Ambasciatori autorizza il re-print http://prosumerzen.net/lega-internazionale-per-i-diritti-umani/

About these ads